Cammino nelle Terre del Sagrantino

prezzo da
€ 630.00 x
durata
4 giorni (3 notti)
destinazione
Montefalco (PG)
sistemazione

a
trattamento
3 notti in mezza pensione
codice offerta
0488

dal 10 al 13 ottobre 2019

RICHIEDI DISPONIBILITÀ

La quota comprende:

  • bus GT a disposizione per tutto il tour
  • 3 notti con trattamento di mezza pensione in camera doppia con bagno privato in hotel 3 stelle
  • 2 pranzi con package lunch
  • 1 pranzo alla Tenuta San Felice
  • 1 visita con degustazione alla Cantina Lunelli (Carapace)
  • 1 visita al museo San Francesco di Montefalco
  • Guida escursionistica ambientale per tutto il periodo
  • Nostro accompagnatore per tutto il periodo

La quota NON comprende:

  • pranzo del primo giorno
  • eventuali tasse di soggiorno comunali da pagarsi direttamente in hotel
  • quota di gestione pratica, extra di carattere personale, mance, bevande ai pasti, ingressi e quanto non espressamente indicato ne "La quota comprende"

Un territorio di dolci colline che dai Monti Martani, la catena montuosa posta al centro dell'Umbria, digradano verso la Valle Umbra: dai boschi di querce si passa agli oliveti e ai vigneti, per scendere ai campi della pianura. Su queste colline, oltre all'ottimo olio, viene coltivato il Sagrantino di Montefalco, un vitigno antichissimo che produce oggi uno dei più stimati vini rossi italiani. Un viaggio a piedi tra stradine e casolari, nel tipico paesaggio collinare Umbro, congiungendo molti borghi le cui mura raccontano di un'antica storia e inseriti con merito nel Club “I Borghi più belli d'Italia”.

Programma del tour

1° giorno: Bettona - Collemancio – Limigiano – Carapace

Partenza dalle località previste in bus ed arrivo a Bettona. Bettona è un borgo affascinante, un autentico balcone sulla valle Umbra.
Uscendo dal borgo per un percorso tra i boschi e le colline ricoperte di olivi e un bel percorso lungo il torrente Sambro si giunge a Collemancio, un altro bel nucleo medievale di poggio, all'esterno del quale troviamo i resti di un'antichissima civiltà presso la cosiddetta Hurvinum Ortense.
Da qui in base ai tempi, possiamo raggiungere a piedi (passando per un'altro borgo, Limigiano) oppure in bus, il “Carrapace” della tenuta Lunelli, un’incredibile cantina disegnata dall'architetto Arnaldo Pomodoro, per visitarla e fare una degustazione.
Al termine trasferimento in bus all'hotel, cena e pernottamento.

1) Difficoltà: Medio-Facile – Dislivello in salita: m 450 - Durata: 4h 00' (fino a Collemancio)
2) Difficoltà: Media – Dislivello in salita: m 650 – Durata 6h 00' (proseguendo a piedi fino al Carapace)

2° giorno: Gualdo Cattaneo – Bevagna – Montefalco

Colazione in hotel e partenza in bus per Gualdo Cattaneo.
In questa escursione si toccano 3 dei più bei borghi di tutta la zona, divisi da dolci colline ricoperte di oliveti, vigneti e boschi di querce:
- Gualdo Cattaneo, posto su un'altura e raccolto attorno a una notevole fortezza triangolare. Numerose le chiese di interesse artistico e i castelli nelle vicinanze.
- Bevagna: antica Mevania, ai margini della Valle Umbra che sorge sulla via Flaminia. Cinta da mura e attraversata dal Fiume Topino. La sua struttura medievale e i resti romani, ne fanno una delle più interessanti mete di tutta quest'area.
- Montefalco: “ringhiera dell'Umbria” un panorama ampissimo su tutta la Valle Umbra. Il museo e la Chiesa di San Francesco affrescata da Benozzo Gozzoli, sono assolutamente da visitare ed il borgo coi suoi vicoli offre scorci suggestivi. E' la città del vino Sagrantino una delle maggiori eccellenze enologiche umbre. Trasferimento in bus all'hotel, cena e pernottamento.

Difficoltà: Media - Dislivello: m 700 - Durata: 7,00' (pranzo al sacco).

3° giorno: Castel Ritaldi – Tempietto sul Clitunno e Fonti del Clitunno

Colazione in hotel e trasferimento in bus a Castel Ritaldi. Da Castel Ritaldi, borgo medievale che domina le aree rurali tra Spoleto e Montefalco, scenderemo a Castel San Giovanni, a pianta quadrata, edificato nel 1376 oggi perfettamente conservato e abitato.
Attraversando le aree agricole della Valle Umbra il nostro cammino ci porterà all'eccezionale Tempietto sul Clitunno, inserito nella lista dei siti protetti dall'Unesco, come testimonianza della presenza dei Longobardi in Italia tra il 568 e il 774 d.C. Da qui in breve alle Fonti del Clitunno, celebre luogo cantato da Plinio e Carducci: un piccolo parco, dove le acque appena sgorgate dalla roccia disegnano dei limpidissimi laghetti incorniciati da pioppi e salici piangenti. Rientro in hotel con il bus, cena e pernottamento

Difficoltà: Medio-facile – Dislivello in salita: m 100 - Durata: 6h 00'

4° giorno: Giano dell'Umbria – Abbazia di San Felice – Tenuta San Felice

Colazione in hotel e trasferimento in bus a Giano dell'Umbria: altro borgo di pendio, sorto nell'XI, è formato da un piccolo castello con una complessa struttura fondata sull'unione di due impianti fortificati. Il paese digrada sul colle a partire dal vertice urbanistico, dove si innestano il Palazzo Pubblico e la Chiesa di S. Michele Arcangelo, del sec. XIII.
Uscendo dal borgo, troviamo alle nostre spalle i Monti Martani e di fronte a noi un dolce paesaggio collinare ricoperto da grandi oliveti: immersa tra gli olivi la bellissima abbazia di San Felice, in stile romanico, fondata nel 950. Una visita all'abbazia è un tuffo nella spiritualità e nel silenzio, catturati dalla bellezza del paesaggio e dagli spazi architettonici.
Usciti dall'abbazia continueremo la nostra breve passeggiata fino alla Tenuta Sa Felice, dove potremo visitare la fattoria e il frantoio e concludere il cammino con un pranzo tipico insieme presso la tenuta.
Al termine partenza in bus per il rientro.

Difficoltà: Facile – Dislivello in salita: m 0 - Durata: 2h 30'

La sistemazione:

... in aggiornamento

Note, termini e condizioni:

    • Partenze dai caselli autostradali di: Trento, Rovereto, Verona, Bologna e Modena Nord
    • Supplemento camera singola: € 95,00